Bicibicitalia…

Suggestioni televisive a pedali

Una giovane coppia racconta (senza fretta) la bellezza dell’Italia più incantevole e nascosta.

di Stefano Gabriele
Ideatore e regista

Eccoci qui, come in una favola a raccontare cos’è e come nasce Bicibicitalia.
Compito non facilissimo, sono abituato a lavorare con immagini in movimento e quando scrivo ho sempre un po’ paura di divagare e tediare il lettore. Ma come si fa a descrivere i contenuti della trasmissione, le inquadrature, le luci, come si fa a trasferire a chi legge l‘emozione dei paesaggi, l’incanto di mille paesini, la poesia dei personaggi incontrati…

Bicibicitalia è l’incanto e la magia contenuti in quel fantastico scrigno che è il nostro paese.

Ad aprire lo scrigno abbiamo voluto una vera coppia, Valentina Olla e Federico Perrotta in sella al più ecologico dei mezzi. Ma andiamo con ordine perché…

Bellezza e frenesianon vanno d’accordo.

Delle mele che cadono vicino all’albero e perché Bicibicitalia introduce la Slow-Tv

Da sempre ho improntato la mia vita al mantenimento di un profilo di sobrietà. Odio gli eccessi, l’essere a tutti i costi sopra le righe, la frenesia dei comportamenti e tutto questo influisce e determina il mio modo di lavorare.

È proprio vero, la mela non cade mai troppo lontana dall’albero: se sono così è perché ho seguito l’esempio di mio padre, un uomo semplice, mai stanco di inseguire le sue passioni.

Nel mio lavoro mi sono spesso imbattuto in progetti e situazioni diametralmente opposti al mio carattere ma ho cercato comunque di interpretare le esigenze dei clienti, fornendo loro il prodotto richiesto confezionato a dovere, non lesinando creatività e fatica.

Ma dentro di me un pensiero fisso: “se ne avrò la possibilità diverrò il fautore di un nuovo modo di comunicare con le immagini; sarò l’antesignano della slow-tv.

Comunicherò in maniera lenta, i miei interlocutori godranno della bellezza dei contenuti, farò in modo che possano bearsi di ciò che vedono.”

Related Article

Write a comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *