BUON LAVORO

BUON LAVORO

SCHEDA TECNICA

COMING SOON

Regia: Marco Demurtas
Genere: Commedia
Anno: 2019
Paese: Italia

CAST ARTISTICO
Giancarlo Giannini, Giuliana De Sio, Lina Sastri, Franco Nero, Abel Ferrara, Giuseppe Giacobazzi, Red Ronnie, Roberta Bruzzone, Carmelo Abbate, Giovanni Terzi, Pippo Franco, Alvaro Vitali, Peppe Iodice, Pino e gli Anticorpi, Clara Serina, Benito Urgu, Francesco Tricarico.

Produzione:
CINEMASCETTI in collaborazione con Assessorato alla Coesione Sociale e Pari Opportunità Comune di Sassari, Comunità per recupero tossicodipendenti Promozione Umana, Comune di Ploaghe, Comune di Ittiri, Associazione Medea.

Distribuzione: ZENIT DISTRIBUTION

SITO UFFICIALE

SINOSSI

Un avvenimento televisivo senza precedenti è destinato a sconvolgere la vita di Sassari: una tranquilla città di provincia. “L’era dei falliti” è un originale reality televisivo per casi umani dove, chi riuscirà a commuovere il pubblico, raccontando la propria storia, avrà in premio una vita da star. Ed è così che le storie di precarietà degli abitanti di un condominio, sono destinate ad intrecciarsi con quelle dei personaggi di un talent show. Il film è una metafora sul tema della morbosità mediatica e del disagio sociale e mescola in chiave umoristica, vari generi tra cui il thriller e il fantasy apocalittico. Una commedia amara il cui stesso titolo è un augurio anacronistico. Dire “Buon lavoro” al giorno d’oggi è come dire “Come stai?” a un moribondo. Una realistica e grottesca società contemporanea, dove la crisi economica rende sempre più difficile la sopravvivenza e la finzione si mescola con la realtà divorandola.

IMPEGNO SOCIALE E INTRATTENIMENTO

Cinemascetti realizza lungometraggi coniugando l’intrattenimento con l’impegno sociale. In collaborazione con l’Associazione Medea, realizza laboratori di cinematerapia con minori, ragazzi disagiati, diversamente abili, extracomunitari e tossicodipendenti. Il gruppo Cinemascetti è composto da esperti di comprovata esperienza sia nel campo educativo che cinematografico, questo rende possibile trasformare il Cinema in strumento di riabilitazione ed emancipazione sociale.

GALLERY

In catalogo